Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2017

A chilometri zero

Immagine
Nuova Mission qui a Honeyland!!!
Creare orticelli e spazi verdi ovunque ci sia posto, anche in città, nel giardino di casa, a chilometri Zero 😊🐝😊

Pulizie di primavera, mentre crescono i fichi e le favette

Immagine
Continua la pulizia degli spazi adibiti ad orto..  mentre nell' orticello numero #1 abbiam pianteggiato le colture estive, qui nel numero #2 facciam posto a quella che sarà la casa delle angurie e dei meloni... Aspettando che faccia piu caldo e aspettando di cogliere le favette, oramai quasi pronte, e le cipolle... Intanto maturano piano i primi fichi... Pace amore e gioia infinita 😊

working at the farm

Immagine
Mentre preparavo un pezzo di terra nell'orto,con la zappetta,in previsione di coltivarci angurie e meloni,ecco che vengo attirato da un ape che si posasul fiore di un cardo...

Visita in Apiario - arnia debole - progressi, è nata la regina!!!

Immagine
Visitando a distanza di una decina di giorni la mia arnietta debole,
abbiamo potuto constatare che la regina, nata da pochi giorni, è viva e
vegeta... Adesso, aspettando la fecondazione da parte dei fuchi, non
resta che prepararle al meglio in vista della prossima fioritura dei
cardi e degli eucaliptus a giugno - luglio...

It s time

Immagine
L' orticello estivo è quasi pronto!!! Con l' aiuto e la saggezza di mio padre anche quest' anno, se dio vuole, avremo peperoni, melanzane, zucchine, pomodori e poi aglio, cipolle, prezzemolo, basilico, e più in la meloni e angurie... Tutto rigorosamente green e naturale, senza aiuti chimici, perchè qui a HoneyLand ci teniamo ad avere cura delle piante e dei nostri insettini preferiti, le api, che in cambio di una generosa impollinazione e di un buon miele che ne usufruiremo anche noi, noi gli lasciamo l' aria e la terra e l' acqua pulita e naturale!!! Buona vita!!!

Visita in apiario - controllo arnia debole - Into the Beehive

Immagine
l'altro ieri, armato di GoPro, ho visitato l'arnietta Honeyland 2.0... l'arnia è abbastanza debole, ma son fiducioso, avendo visto una cella reale, che le api stiano cambiando la regina, e dopo pasqua spero che la situazione volga al meglio...
vi terrò aggiornati.

Visita in Apiario - Corso di Apicoltura Laore - 10/04/2017

Immagine
Lunedì mattina abbiamo fatto la prima visita in apiario con il prof. di Laore  ed i miei compagni di Corso.
E' stata una bella esperienza e dopo tanta teoria finalmente abbiamo messo in pratica alcune cose ed ho personalmente imparato molte cose nuove.
più in là condividerò con voi molto materiale.
in Sardegna l'apicoltura gioca un ruolo importante. Anche se le politiche ed i finanziamenti sono abbastanza ridotti, soprattutto per i giovani apicoltori, credo che comunque ci sia speranza.
Ringrazio Laore per il corso e per le tantissime slide e pdf che ci regala assieme alla Regione Sardegna. http://www.sardegnaagricoltura.it/assistenzatecnica/laore/pdf schede apistiche 2015 Laore

E torno sempre a ringraziare Marco e la Cooperativa Maia, che mi han fatto conoscere questo splendido mondo!
cooperativamaia.blogspot.it








Varroa. Trattamento autunnale con acido ossalico gocciolato

Immagine
Le mie Api non stanno troppo bene... Ho deciso che, non avendo fatto prevenzione in autunno, farò ora un trattamento Anti - Varroa (che dopo vi farò conoscere nel dettaglio) a base di Acido Ossalico. 
Sarà un trattamento tenue, di tre settimane, ma necessario. il trattamento più o meno è simile a questo :

vitaincampagna.it
Varroa. Trattamento autunnale con acido ossalico gocciolato

ll trattamento autunnale di pulizia va effettuato entro il mese di novembre con il blocco di covata e con le temperature superiori a +10 °C. È consigliato distribuirlo con gocciolatoio Il trattamento contro la varroa con acido ossalico si effettua a partire dall’inizio di ottobre fino al mese di novembre. Il trattamento va effettuato in assenza di covata in quanto gli acari non sono protetti all’interno delle celle opercolate ma si trovano sul corpo delle api e risultano quindi più esposti all’azione dell’acido ossalico. Nelle zone con clima più freddo può verificarsi un’interruzione naturale dell’…

Dalle Api per Voi

Immagine
Eccolo il prodotto finito del mio lavoro.
Ecco come mi piace decorare ciò che le api mi donano ogni giorno. 

Questi sono due prototipi di come verrà, in un futuro spero non molto lontano, messo in vendita il mio miele millefiori.

L'involucro e il biglietto sono come vedete scritti a mano, e il materiale è sempre di recupero, per cui, partendo da questa base, ci saranno variazioni e rimodulazioni sui temi.

Mi piace pensare che un prodotto unico come il miele debba arrivare all'acquirente, o a chi lo riceve in dono, in modo unico ed altrettanto magico ed originale...

Non metto in dubbio sia un lavoraccio, ma odio la standardizzazione dei prodotti... preferisco produrre e vendere poco piuttosto che vendere similmente ad una multinazionale.

Per cui spero che chi godrà di questo miele apprezzi anche, di volta in volta, l'originalità dell'involucro che lo compone... 

se il miele è un miracolo ed un capolavoro spero così facendo di riuscire a vivere un capolavoro di vita con le mie …

il miele di asfodelo

Immagine
il miele di asfodelo

scarica il pdf qui:

https://drive.google.com/file/d/0B5RYLsRJJ8C2OUxwMWF6RUUwdWs/view?usp=sharing

Il miele di asfodelo è uno dei tipi di miele tipici della Sardegna, dal colore chiaro trasparente, quasi incolore che si produce in marzo -aprile dai fiori di Asphodelus species, una pianta spontanea dei terreni incolti e dei pascoli, che fiorisce in primavera.

Il sapore dolce e il profumo sono molto delicati e per apprezzarlo va gustato senza accostarvi altri sapori che lo sovrasterebbero. L’aroma è poco persistente e leggermente acido e la cristallizzazione è molto fine.

Le caratteristiche principali sono riconducibili ad alcuni parametri chimico-fisici: - tenore in zuccheri non inferiore al 65%; - tenore in acqua non superiore al 21%; - la materia insolubile in acqua non deve superare lo 0,1%; - le sostanze minerali non devono essere superiori allo 0,6%; - l’acidità non deve superare i 40 meq/Kg; - il tenore di idrossimetilfurfurale o HMF non deve e…

l'asfodelo

Immagine
Uno dei segni che la primavera è o sta arrivando dalle mie parti è la comparsa dei fiori dell'asfodelo....
le api ne vanno ghiottissime tant'è vero che ne riusciamo a fare persino un miele Uniflorale delicato e molto chiaro e dolce.

L'asfodelo (Asphodelus microcarpus della famiglia delle Liliacee) è una pianta tipicamente mediterranea, diffusa dalla Liguria al versante tirrenico fino alla Maremma, mentre sulla costa adriatica quasi soltanto in Puglia, infine in Sicilia e soprattutto in Sardegna, da dove vengono le produzioni più consistenti del miele. La pianta cresce a diverse altitudini, da 0 a 1200 m sul livello del mare e il periodo della sua fioritura va da fine gennaio fino a maggio, ma il miele si produce in marzo e aprile Questo arbusto cresce soprattutto in prossimità degli argini fluviali, ma anche nelle zone di collina non coltivate e i suoi fiori sono riuniti in grappoli ed hanno un colore rosa pallido, con striature scure. La presenza degli asfodeli…

buona giornata

Immagine
Fino all'ultima goccia!!! vivetevi la vita come se fosse un barattolo di miele e spingete la vostra golosità e curiosità fino in fondo!!!! buona giornata :-)

Once upon a Time

Immagine
C'era una volta un piccolo apicoltore, infatuato di un mondo di insetti bellissimi, e goloso dei loro pregiati alimenti, e che ogni primavera vedeva la resurrezione di nettari, pollini e reali pappe da cui laboriose apine creavano magicamente numerosi favi di miele... con la stessa passione oggi è pronto a raccontarvi storie, sulle api, sul miele, ecc... e su tutta la bellezza della vita rurale in campagna... immerso nel suo orticello e nel verde dei suoi pascoli...

buona vita, a chi la vita vuol sentire viversela addosso con forza, prospettiva , ...e dolcezza!!!